Caterina Corti ha vinto anche questa sfida personale. La foianese, giovane podista ed ultra trailer è partita qualche giorno fa per prendere parte ad una gara di trail (corsa in montagna in semi-autosufficienza idrica ed alimentare) sul vulcano attivo più alto di Europa (3.350 metri di altezza).

Una corsa di 91,2 km con 4.700 metri di dislivello positivo, che ha visto la giovane atleta arrivare fino a quota 3.000 metri di altezza.
La gara, partita dalla piccola località siciliana di Linguaglossa (CT) a 550 m sul livello del mare, ha raggiunto la cima dell’Etna, per poi concludersi, di nuovo, nel luogo di partenza attraversando in lungo e in largo le asperità che il vulcano propone.

Lungo il percorso erano fissati dei cancelli orari strettissimi, oltre i quali, i concorrenti sopraggiunti al punto di controllo in ritardo, non avrebbero potuto proseguire la corsa.

Al traguardo solo 44 atleti su 120, tra i quali, con un ottavo posto assoluto femminile, si è piazzata dopo 20 ore e 43 minuti, la foianese Caterina Corti, che ha esultato per l’impresa portata a termine.

Caterina Corti, esperta e specializzata nelle lunghe distanze di corsa in montagna, aveva concluso appena un mese prima, per la sua seconda volta, una gara di 120 km sulle dolomiti con 5580 mt di dislivello positivo, gara sicuramente di minori difficoltà tecniche.